ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gaza festeggia l'attentato di Tel Aviv: "Non è vendetta contro gli ebrei, ma una reazione ovvia"

Lettura in corso:

Gaza festeggia l'attentato di Tel Aviv: "Non è vendetta contro gli ebrei, ma una reazione ovvia"

Dimensioni di testo Aa Aa

Hanno festeggiato l’attentato di Tel Aviv distribuendo dolci, molti palestinesi della Striscia di Gaza, giunti all’ottavo giorno di campagna militare israeliana.

Davanti ai giornalisti occidentali celebrano l’azione, prima ancora di sapere con certezza chi la abbia compiuta.

“E’ una reazione ovvia, di un popolo assediato e bombardato dall’aria, dalla terra e dal mare. Troppa pressione sta montando, al punto che cose del genere diventano scontate. Piu che una vendetta contro gli ebrei è una reazione a quello che accade”.

“Chiedo alla resistenza di continuare con le operazioni dei martiri, operazioni di cui noi palestinesi andiamo fieri, e che sono la risposta all’occupazione criminale”.

Intanto, l’aviazione israeliana continua a bombardare e a causare vittime tra i civili. In mattinata sotto le macerie vi sono rimaste cinque persone, tra cui anche un bambino di due anni.