ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia, Ump: guerra senza tregua per la presidenza

Lettura in corso:

Francia, Ump: guerra senza tregua per la presidenza

Dimensioni di testo Aa Aa

È muro contro muro tra Francois Fillon, che continua a rivendicare la vittoria, e Jean-Francois Copé, proclamato lunedì sera ufficialmente presidente dell’Ump (Union pour un Mouvement Populaire), il primo partito della destra francese. L’ex primo ministro francese denuncia l’omissione nel conteggio dei voti di tre territori d’Oltremare: 1.304 sarebbero, stando all’accusa, gli elettori dimenticati.

“ I risultati sono stati proclamati – replica Jean-Francois Copé. È prevista, in caso di contestazioni, la possibilità di rivolgersi a una commissione di revisione, nessun problema, ci si presenterà di fronte a questa commissione.”

Una guerra senza tregua che rischia di far implodere il partito conservatore. Fillon ha chiesto all’ex ministro degli Esteri Alain Juppé, rimasto neutrale nello scontro al vertice, di prendere la direzione ad interim dell’Ump.

Sono ore nere per la destra francese, con l’ex presidente Nicolas Sarkozy convocato dai giudici giovedì prossimo a Bordeaux nell’ambito dell’inchiesta Bettencourt. L’obiettivo è capire se ha goduto di un finanziamento illecito dalla miliardaria francese per le presidenziali del 2007.