ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Funerali a Gaza delle vittime dei bombardamenti israeliani

Lettura in corso:

Funerali a Gaza delle vittime dei bombardamenti israeliani

Dimensioni di testo Aa Aa

C‘è anche un bambino disabile di quattro anni, tra le vittime palestinesi dei bombardamenti israeliani su Gaza. Mentre continua a crescere il numero dei morti sotto le macerie – sono almeno 120 dall’inizio dell’operazione – si svolgono i funerali, carichi di rabbia e di tensione.

Esequie anche per Paul Sweliem, esponente della piccola comunità cristiana di Gaza, rimasto colpito da un missile diretto contro un dirigente di Hamas.

Fino alla tregua l’esercito non mostra di allentare la presa. Nel mirino negozi e depositi di armi, banche e uffici governativi. Bombe sono cadute anche sulla Islamic National Bank, l’istituto controllato da Hamas sin dalla conquista del potere a Gaza.

Avvertiti per telefono da Tsahal cinque minuti prima dei bombardamenti, gli abitanti dei quartieri rimangono spesso senza casa, costretti a cercarsi una protezione. Molti di loro sono accolti nelle scuole dell’Onu, trasformate in rifugi collettivi.