ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Grecia al centro della riunione di Eurogruppo

Lettura in corso:

La Grecia al centro della riunione di Eurogruppo

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Eurogruppo ha fatto significativi passi in avanti verso un accordo sui nuovi finanziamenti alla Grecia ma restano ancora importanti nodi da sciogliere. In primo luogo come finanziare il tempo supplementare che si vuole concedere ad Atene – per un costo stimato in oltre 30 miliardi – e trovare un’intesa con l’Fmi sulla sostenibilita’ del debito.

Il principale problema da risolvere resta comunque la sostenibilita’ del debito e il suo rifinanziamento, questioni sulle quali le posizioni dell’Unione e Fmi restano ancora distanti. Il direttore dell’Fmi Christine Lagarde ha ammesso l’esistenza di punti di vista ‘‘divergenti’‘ sulla data entro la quale far scendere il rapporto debito/Pil al 120%. Per l’Fmi l’obiettivo resta il 120% entro il 2020, mentre per l’Eurogruppo il traguardo potrebbe essere posticipato al 2022.

C’e’ poi la questione di come finanziare i circa 32 miliardi di costo supplementare derivante dallo spostamento della riduzione del deficit di due anni, dal 2014 al 2016.

Intanto ad Atene in vista della riunione straordinaria dell’Eurogruppo una riunione è stata convocata dal premier ellenico con i leader dei due partiti che appoggiano il governo di coalizione.