ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ancora razzi su Israele, mentre si teme l'invasione di Gaza via terra

Lettura in corso:

Ancora razzi su Israele, mentre si teme l'invasione di Gaza via terra

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo una notte passata in una calma relativa, i razzi hanno ricominciato a cadere sulle zone di Israele più vicine al confine con la Striscia di Gaza.

Secondo la polizia ne sarebbero stati lanciati 45, in parte neuralizzati dal sistema di difesa antimissile. Non si segnalano nè vittime nè feriti.

Ad Askelon, una delle città nel mirino, gli abitanti si chiudono in casa o nei rifugi, e le strade restano deserte e i negozi vuoti.

“Nemmeno aperto il registratore di cassa. Ci veniamo solo per darci da fare un poco”, spiega questo commerciante di abbigliamento sportivo.

Se da una parte si cerca di stabilire un cessate il fuoco per via negoziale, l’esercito israeliano non revoca i piani per una eventuale offensiva di terra, che a molti appare imminente.

A confermare questa interpretazione, le frequenti colonne di camion militari e di carri armati che si scorgono lungo le strade principali di Israele. Truppe e mezzi corazzati che puntano a dislocarsi, per ora, a ridosso della linea di confine con i territori palestinesi.