ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gaza sotto attacco per la quarta notte consecutiva

Lettura in corso:

Gaza sotto attacco per la quarta notte consecutiva

Dimensioni di testo Aa Aa

Stavolta fra gli obiettivi delle operazioni israeliane che proseguono da terra dal cielo e dal mare, c’era anche un media center. Il complesso di Al Shawa ospitava uffici di alcuni media, tra i quali quelli del canale tv al-Quds, vicino a Hamas. Almeno sei i giornalisti feriti. Uno avrebbe perso una gamba.

Sono intanto una cinquantina finora i morti palestinesi. Almeno cinque questa notte. Le operazioni sono proseguite anche nel nord e nel sud della striscia. Tsahal sta cercando rispettivamente di colpire le batterie missilistiche palestinesi e i tunnel che collegano i territori con l’Egitto, tunnel attraverso cui, secondo Tel Aviv, arrivano i missili poi lanciati contro Israele.

Resta intanto in piedi l’opzione di terra. Israele ha ammassato almeno 30.000 uomini alla frontiera della striscia. Nel resto dei territori si moltiplicano le veglie in sostegno della città assediata. A Betlemme. Anche se Israele cerca di silenziare Hamas e le brigate al Qassam, i palestinesi riescono a mandare nell’etere i propri messaggi: “Siamo forti, non cederemo abbiamo ancora molte sorprese da mostrare e distruggeremo il nemico e la sua arroganza”.

Affermazioni propagandistiche che stridono con quella che appare la realtà di una città e di una popolazione allo stremo e a poco servono video come questo che mostrerebbero, secondo i palestinesi l’abbattimento di un drone israeliano.