ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Parigi accoglie il primo ambasciatore siriano espressione dell'opposizione a Bashar al Assad

Lettura in corso:

Parigi accoglie il primo ambasciatore siriano espressione dell'opposizione a Bashar al Assad

Dimensioni di testo Aa Aa

É in Francia che l’opposizione siriana in conflitto contro il regime di Bashar al Assad, avrà ufficialmente il suo primo ambasciatore.
Parigi ha accelerato il proprio sostegno alla nuova coalizione siriana, impegnata a formare un governo tecnico, rappresentante di tutte le componenti presenti nel paese.
All’Eliseo, il presidente Hollande ha accolto il capo della nuova coalizione, Ahmad Moaz al-Khatib.

“Lunedí ho chiesto al ministro degli Esteri, Laurent Fabius, in occasione della riunione dei ministri degli Esteri dell’Unione europea – ha detto François Hollande – di continuare il nostro impegno che conduca come compiuto dalla Francia al riconoscimento della coalizione da parte di altri paesi e anche dall’Unione Europea”.

“Lavoreremo insieme a coloro che vogliono aiutarci a creare una società giusta – ha aggiunto Moaz al-Khatib – Lavoreremo con la Francia e lo dico in tutta onestà, non c‘è stato alcun accordo segreto. Lavoreremo in trasparenza. Il popolo siriano deciderà sulle sue istituzioni democratiche
liberamente”.

Il nuovo ambasciatore siriano a Parigi, Monzir Makhous, non residierà per il momento nella sede diplomatica ufficiale. Sarà il governo francese a fornire una nuovastruttura adeguata. Un appoggio non solo simbolico per l’opposizione siriana.