ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele posiziona verso la frontiera palestinese carri armati e truppe

Lettura in corso:

Israele posiziona verso la frontiera palestinese carri armati e truppe

Dimensioni di testo Aa Aa

Rafforza le difese Israele, contro i lanci di razzi palestinesi.
L’esercito ha attivato anche la quinta batteria di Iron Dome, nei dintorni di Tel Aviv.
Il sistema anti-missile, del costo di quaranta milioni di euro, era previsto che entrasse in funzione a partire dal 2013.

I lanci da Gaza proseguono peró senza sosta. Tre soldati sono rimasti feriti in prossimità della frontiera palestinese, mentre i razzi hanno raggiunto anche la città di Ashdod. Cinque i civili feriti in modo lieve.

Secondo il portavoce dell’esercito israliano le altre quattro batterie anti-missile, posizionate alla frontiera con Gaza, stanno intercettando i razzi, di cui 222 sarebbero stati neutralizzati.

Al tempo stesso Israele ha richiamato con urgenza in servizio i riservisti. Dei 75 mila mobilitati, già 20 mila hanno raggiunto le proprie unità militari.

“Sto bene – dice Doron, soldato israeliano – Siamo venuti ad aiutare per qualsiasi evenienza e faremo quello di cui c‘è bisogno”.

“Sono un pó agitato – aggiunge Ihab, riservista -ma non è stato un problema lasciare la mia casa. Sono uscito per venire qui e basta”.

Oltre a truppe in assetto militare, verso la frontiera della Striscia di Gaza, Israele sta ammassando carri armati e bulldozer.

Tutti elementi che rendono sempre piú probabile
l’inizio di una vasta operazione di terra.