ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Irlanda chiede una legge certa sull'aborto

Lettura in corso:

L'Irlanda chiede una legge certa sull'aborto

Dimensioni di testo Aa Aa

Una legge subito sull’interruzione di gravidanza in Irlanda. È la richiesta popolare dopo la morte di Savita Halappanavar in un ospedale di Galway il mese scorso. La donna, morta di setticemia, stava già perdendo il bambino. Si è presentata al nosocomio chiedendo un aiuto per l’aborto, ma i medici gliel’hanno rifiutato perché il cuore del feto batteva ancora. La legge in Irlanda non è certa. Si permette l’aborto in casi in cui è a rischio la vita della madre, ma la legislazione in materia è troppo vaga.

Per questo il vicepremier Eamon Gilmore ha promesso di uscire da questo limbo legale:
“Abbiamo bisogno di sapere che non possano sorgere complicazioni di sorta. Non dobbiamo permettere che una puerpera possa rischiare la vita in un ospedale”.

Anche nella cattolica Irlanda l’opinione pubblica è ormai a favore di una legge certa sull’aborto e Dublino è stata sollecitta anche dalla corte europea dei diritti umani. Solo la politica sembra essere rimasta indietro per il timore di legiferare su quello che, da queste parti, è sempre stato considerato un tabù.