ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Aja assolve ex generali croati: festa a Zagabria, rabbia serba

Lettura in corso:

L'Aja assolve ex generali croati: festa a Zagabria, rabbia serba

Dimensioni di testo Aa Aa

Da criminali ad eroi. Gli ex generali croati Ante Gotovina e Mladen Markac sono stati assolti in appello all’Aja dall’accusa di crimini di guerra e contro l’umanità.

Notizia accolta con euforia da centomila persone in Croazia, dove Gotovina è considerato un paladino della libertà, e con grande rabbia dalla Serbia. Il governo di Belgrado ha deciso di non consegnare più alcuna documentazione al tribunale penale internazionale.

I due ex generali furono i protagonisti dell’operazione ‘Tempesta’ contro l’autoproclamata repubblica serba di Krajina: circa 200 civili furono uccisi e 200 mila persone fuggirono in Bosnia e Serbia.

“Ho avuto la sensazione che ci sarebbe stata la misericordia di Dio – dice una signora scesa in piazza a Zagabria – Sono uomini perbene e grazie a Dio è andata così. Sono felice”.

L’assoluzione a sorpresa ha capovolto la sentenza di primo grado con cui i due ex generali croati erano stati condannati rispettivamente a 24 e 18 anni di carcere.

‘‘Non dimentichiamo che Gotovina è stato condannato in prima istanza a 24 anni. E le prove c’erano – ha commentato l’ex procuratore capo del Tribunale Penale Internazionale per l’ex-Jugoslavia Carla Del Ponte – Era scontato che Gotovina dovesse essere condannato e infatti in prima istanza lo hanno condannato’‘.

Tre giudici hanno votato a favore dell’assoluzione, due i contrari. E i serbi avanzano il sospetto sia una compensazione per la Croazia, che nel 2013 entrerà a far parte dell’Unione Europea.