ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

ONU: la procreazione consapevole è un diritto. Il rapporto UNFPA

Lettura in corso:

ONU: la procreazione consapevole è un diritto. Il rapporto UNFPA

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono circa 222 milioni le donne nel mondo che non hanno accesso ad alcuna forma di contraccezione, 74mila quelle che muoiono di aborti clandestini. Per mancanza di informazione e di assistenza, per il rifiuto pregiudiziale delle comunità in cui vivono.

Una violazione di quello che ormai a livello globale è riconosciuto come un diritto, quello alla procreazione come atto consapevole.

A lanciare l’allarme è il Fondo delle Nazioni Unite per la Popolazione (UNFPA) che ha presentato il suo rapporto 2012 intitolato emblematicamente “Per scelta e non per caso”.

“È un diritto fondamentale di ogni individuo avere la possibilità di pianificare il proprio nucleo familiare”, dichiara Babatunde Osotimehinil, direttore dell’Agenzia Onu, “Abbiamo bisogno di fare di più per raggiungere le popolazioni che sono marginalizzate”.

Il rapporto evidenzia che l’accesso di donne e uomini alla contraccezione nei Paesi in via di sviluppo permetterebbe un risparmio nell’assistenza sanitaria di oltre 11 miliardi di dollari l’anno.