ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: Ankara teme armi chimiche, vuole missili Patriot al confine

Lettura in corso:

Siria: Ankara teme armi chimiche, vuole missili Patriot al confine

Dimensioni di testo Aa Aa

Alta tensione al confine tra Siria e Turchia. L’aviazione di Bashar al Assad cerca di riconquistare Ras al Ayn per bloccare la via dei rifornimenti ai ribelli.

Immediata la reazione di Ankara che minaccia di rispondere duramente se proiettili di artiglieria continueranno a cadere oltre la frontiera.

Le esplosioni hanno interessato la cittadina turca di Ceylanpinar. Tre persone sono state leggermente ferite da schegge di vetro.

L’offensiva ha causato uno dei più grandi movimenti di profughi dall’inizio del conflitto. Nelle ultime ore, circa 600 abitanti di Ras al Ayn sono fuggiti in Turchia, dove sono stati trasportati anche diversi feriti.

Il presidente della Repubblica turca, Abdullah Gul, ha denunciato che Damasco potrebbe ricorrere ad armi chimiche. Il Paese della Mezzaluna è pronto a chiedere alla Nato di disporre missili Patriot lungo il confine.