ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scandalo Petraeus: nuovi colpi di scena

Lettura in corso:

Scandalo Petraeus: nuovi colpi di scena

Dimensioni di testo Aa Aa

Molto di piu’ di un semplice scandalo a sfondo sessuale. Il coinvolgimento del generale John Allen nell’inchiesta che ha portato alle dimissioni di David Petraeus rende ancor piu’ confuso l’affaire scoppiato a ridosso della rielezione di Barack Obama alla Casa Bianca.

Il padre di Paula Brodwell la biografa-amante di Petraeus ha spiegato alla stampa che i colpi di scena non sono affatto finiti.

Ora a dover rendere conto ci sono i vertici dell’FBI e della CIA accusati di aver messo il silenziatore all’inchiesta sul generale Petraeus e di aver informato il Congresso e la Casa Bianca solo il 7 novembre. L’abitazione di Paula Brodwell ieri è stata perquisita palmo a palmo dagli investigatori.

Il generale Petraeus, considerato un eroe nazionale per il suo ruolo sui fronti afghano e iracheno, promosso al vertice della Cia un anno fa ora si dice “affranto” dal rimorso. La sua carriera e le sue aspirazioni politiche sono state stroncate dalle rivelazioni sulla relazione extraconiugale intrattenuta con la Broadwell che per quel che se ne sa poteva avere accesso a informazioni riservate e attinenti alla sicurezza nazionale.

La donna ad esempio ha affermato di conoscere i veri motivi che portarono all’attacco contro la rappresentanza diplomatica statunitense a Bengasi. Secondo lei gli assalitori avrebbero voluto liberare alcuni prigionieri che venivano interrogati dalla CIA, una versione prontamente smentita dai vertici dell’organizzazione.

Lo scandalo è scoppiato in un momento particolarmente delicato per Barack Obama che è ad inizio mandato ed è chiamato a scegliere i nuovi nomi della sua amministrazione
I repubblicani ma anche molti leader democratici come Dianne Feinstein chiedono chiarezza. Mike Morell chiamato a succedere a Petraeus al vertice della Cia dovrà testimoniare davanti al Congresso che pero’ chiede a gran voce di ascoltare lo stesso Petraeus.