ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Atene. Approvati i nuovi tagli. Governo soddisfatto, greci scoraggiati

Lettura in corso:

Atene. Approvati i nuovi tagli. Governo soddisfatto, greci scoraggiati

Dimensioni di testo Aa Aa

Ieri notte, l’approvazione del bilancio con la manovra da 13,5 miliardi di tagli nel prossimo biennio è stata sofferta. Ora il governo greco attende con maggiore serenità lo sblocco di aiuti promessi dalla troika europea. Ma mentre i giornali ironizzano parlando di straccio che si comportano come fossero leoni e di una sfilata di estremisti in Parlamento, che ne pensano i greci?

“Sono misure che ridurranno alla povertà la maggioranza di noi – dice Haridis, funzionario pubblico – Nello stesso tempo serviranno gli interessi del padronato, così potranno continuare ad aumentare i loro profitti”

“Hanno macellato tutto, questi sono nuovi colpi di mannaia – dice Kostas, lavoratore nel settore privato – Tagliano dove possono, fanno quello che possono perché devono farlo. Prendono gli ordini dall’estero”.

Con queste misure il premier Antonis Samaras spera di aver scongiurato definitivamente lo spauracchio dell’uscita della Grecia dall’eurozona e di essersi assicurato gli oltre 31 miliardi di euro che dovrebbero giungere da Bruxelles.

La popolazione, che è scesa in piazza ancora, ieri, mentre il Parlamento votava, nota soprattutto il fatto che il paese, economicamente parlando, è tornato indietro di cinquant’anni.