ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pakistan, una giornata per Malala, la ragazza ferita gravemente dai taleban

Lettura in corso:

Pakistan, una giornata per Malala, la ragazza ferita gravemente dai taleban

Dimensioni di testo Aa Aa

Una giornata per Malala Yusafzai, la giovane pakistana gravemente ferita dai taleban per aver difeso il diritto delle bambine di andare a scuola.

La foto della ragazza è dappertutto, in suo nome si prega e si promettono aiuti alle scolaresche più povere. Malala ormai è un simbolo, anche per le sue compagne, molte minacciate dai fondamentalisti.

“Pochi giorni prima dell’attentato erano apparsi dei segni rossi sul cancello di casa mia. Mio fratello li ha cancellati per due o tre volte. Poi qualcuno ha telefonato chiedendo se io facessi parte di quella famiglia, e dicendo che a causa mia, per essermi espressa a favore della scuola anche per le ragazze, ora non abbiamo piu nessun valore”.

Malala Yusafzai si trova ancora in ospedale in Gran Bretagna, dove è stata trasferita per garantirle un recupero più rapido. Per lei è stata lanciata in diversi paesi europei una petizione, sostenuta da stelle del cinema e della musica, che propone la candidatura della giovane pakistana al premio Nobel per la Pace.