ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iberia in crisi, annunciati 4.500 esuberi

Lettura in corso:

Iberia in crisi, annunciati 4.500 esuberi

Dimensioni di testo Aa Aa

La crisi spagnola non ha fine e investe anche Iberia. La compagnia aerea taglierà 4.500 posti di lavoro, quasi un quarto del personale, per evitare il collasso sotto il peso di una perdita di 262 milioni di euro nel bilancio del terzo trimestre.

Lo ha annunciato International Airlines Group, la holding che controlla sia il vettore spagnolo che British Airways.

“Iberia sta lottando per sopravvivere – ha spiegato l’amministratore delegato del gruppo, Rafael Sánchez Lozano – Chiediamo ai sindacati di negoziare un piano che comporterà tanti sacrifici per tutti, ma ci permetterà di essere competitivi e di tornare a fare profitto come in passato”.

Il gruppo ha fissato al 31 gennaio il termine per trovare un accordo con i sindacati. L’obiettivo è arrestare le perdite nel 2013, ma i rappresentanti dei lavoratori annunciano che sarà scontro.

“Questo piano non è negoziabile – ha detto il leader del sindacato di categoria Francisco Rodriguez – È un piano radicale a cui bisogna contrapporre una risposta radicale”.

Iberia perde 1,7 milioni di euro al giorno, ma solo 24 ore prima dell’annuncio del piano di ristrutturazione, il gruppo anglo-spagnolo aveva lanciato un’offerta d’acquisto per la compagnia low cost Vueling.