ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa. Sull'orlo del Fiscal cliff, Obama cerca il compromesso coi repubblicani

Lettura in corso:

Usa. Sull'orlo del Fiscal cliff, Obama cerca il compromesso coi repubblicani

Dimensioni di testo Aa Aa

Meno di 2 mesi. È il tempo che resta a Barack Obama per evitare agli Stati uniti il baratro finanziario. Il presidente dovrà sciogliere il nodo spesa-tasse, il cosiddetto Fiscal cliff che contrappone la Casa bianca al Congresso.

La presidenza, infatti, è rinnovata, tuttavia i problemi e i protagonisti della contesa rimangono gli stessi. I democratici hanno la maggioranza al Senato, i repubblicani ce l’hanno alla Camera dei rappresentanti. John Boehner, lo speaker della Camera, si dice pronto a trattare:

“L’esito del voto ci spinge a lavorare insieme per risolvere le sfide che abbiamo di fronte come nazione. Oggi non voglio inviare un messaggio di contrapposizione, piuttosto di persuasione”.

In pratica i repubblicani si siederanno al tavolo del compromesso, a patto che i democratici presentino un piano di consistenti sforbiciate alle spese.

In caso di persistente disaccordo, alla fine dell’anno, il 90% delle famiglie americane deve attendersi tagli automatici e un aumento generalizzato delle tasse per via della scadenza di alcuni sgravi risalenti all’amministrazione Bush.