ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afroamericani e latinos votano in massa per Obama

Lettura in corso:

Afroamericani e latinos votano in massa per Obama

Dimensioni di testo Aa Aa

Il voto delle minoranze è stato la chiave del successo di Barack Obama, ancora di più rispetto al 2008. Oltre tre quarti degli elettori afroamericani, latinos e asiatici, si sono espressi a favore del presidente. Circa il 70% degli ispanici hanno votato democratico, rivelandosi determinanti in alcuni Stati in bilico. In California, circa due milioni e mezzo di latinos in tre anni sono stati naturalizzati e si sono iscritti nelle liste.

“I latinos si sentono più fiduciosi grazie a lui, perché pensiamo che migliorerà le condizioni degli immigrati”, afferma una residente di Los Angeles.

Una “minoranza maggioritaria:” è verso questo fenomeno che gli Stati Uniti stanno andando e i repubblicani non hanno saputo ripensare il loro messaggio in base ai cambiamenti sociali. Nel suo discorso della vittoria Obama ha promesso di unire il Paese e di riformare le regole sull’immigrazione.

“Quello che occorre adesso è riconciliare il Paese”, dice un elettore democratico, “perché come ha detto Obama non devono esserci Stati rossi e Stati blu. Ma solo gli Stati Uniti”.
“Io ce l’ho un lavoro. Ma molte persone invece non sono felici. Forse Obama cambierà le cose. Serve tempo”, afferma un altro sostenitore del presidente.

Il lavoro di Obama si preannuncia complesso come dice il nostro inviato a Los Angeles.
Sebastian Saam, euronews:
“La rielezione del presidente uscente è stata accolta da molti con sollievo, nonostante ci sia una consapevolezza diffusa delle tante sfide che Obama si ritroverà ad affrontare nei prossimi quattro anni”.