ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tempi lunghi per la ripresa in Europa

Lettura in corso:

Tempi lunghi per la ripresa in Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

La ripresa dell’Unione europea sarà tiepida. E soprattutto non arriverà prima del 2014. Peggio: l’Italia è in profonda recessione e il picco della crisi non è ancora arrivato, a cominciare dal fronte del lavoro.

Le difficoltà non riguardano però solo l’Italia. La Commissione Ue ha rivisto al ribasso le previsioni di crescita per tutti a cominciare dall’Eurozona il cui Pil calerà dello 0,4% quest’anno (-0,3% nelle stime di maggio. Invariata al +0,1% la previsione per il 2013). Più forte il ribasso per le previsioni della Ue a 27: -0,3% nel 2012 e +0,4% nel 2013 contro il +1,3% previsto a primavera.

“L’Europa, dice il commissario agli affari economici e monetari sta attraversando un periodo difficile:

importanti decisioni politiche hanno posto le basi per rafforzare la fiducia e gli stress dei mercati sono stati ridotti ma non c’e’ spazio per compiacersi”
Intanto Mario Draghi dice che la Germania finora ampiamente al riparo dalle difficoltà che hanno investito altre aree dell’eurozona comincia a sentire la crisi