ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vita sotto la Concordia

Lettura in corso:

Vita sotto la Concordia

Dimensioni di testo Aa Aa

Un sub che ha tra le mani una Pinna Nobilis è un’immagine rara perché si tratta di specie protetta a livello comunitario da una ventina di anni. Caccia e inquinamento ne hanno notevolmente ridotto la presenza. Non si tratta di bracconaggio, ma al contrario di un’operazione di salvataggio. Siamo nell’arcipelago toscano, sotto il relitto della Costa Concordia. Andrea Belluscio, biologo marino, responsabile del controllo dell’ambiente durante il recupero della nave ci spiega le fasi di tutela dei molluschi.