ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: gli sfollati dell'uragano Sandy al voto in seggi di fortuna

Lettura in corso:

USA: gli sfollati dell'uragano Sandy al voto in seggi di fortuna

Dimensioni di testo Aa Aa

Anche se l’uragano Sandy ha lasciato pesanti strascichi, gli elettori dello stato di New York e del New Jersey si stanno recando a votare. Tra strade segnate dalla violenza della tempesta, come vediamo qui a Queens, i cittadini affrontano lunghe ore di code pur di potersi esprimere sul futuro presidente.

A New York sono ancora migliaia le persone che vivono nelle tende, costrette a recuperare dai servizi di assistenza un pasto caldo e la benzina.

Anche l’elettricità scarseggia, avendo ripercussioni soprattutto sul riscaldamento in una stagione dove il freddo comincia a farsi sentire.

Disagi minori di fronte a quello che avrebbe potuto essere una catastrofe. Forse scampata, dicono gli elettori, grazie all’impegno del governo.

“Certo che vado a votare. Ci vado – dice Tekesha Mitchell, abitante di Rockaway Park – Son qui per questo. Abbiamo bisogno di aiuto e di Barack Obama. Tutti i giorni”.

“É bello votare – aggiunge Diana Nunez sempre di Rockaway Park – perché sai che puoi incidere. Le cose funzionano ora ed è giusto quindi votare”.

L’uragano Sandy ha attraversato sette stati, provocando piú di cento morti, di cui quaranta solo a New York.