ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: l'opposizione alla ricerca dell'unità

Lettura in corso:

Siria: l'opposizione alla ricerca dell'unità

Dimensioni di testo Aa Aa

Il consiglio nazionale siriano vuole restare predominante all’interno dell’opposizione a Bashar Al Assad. Le varie fazioni ribelli giovedì a Doha, in Qatar, tenteranno di trovare un’unità, in risposta alle pressioni esterne. Gli Stati Uniti hanno chiesto infatti una rappresentanza più ampia.

Nel corso dei preparativi per la conferenza di Doha, il leader del consiglio nazionale siriano, Riad Seif, ha affermato di desiderare ancora un ruolo centrale per la sua formazione. Si è parlato anche della sua proposta di governo provvisorio.

“Un governo a interim non può essere formato in esilio”, afferma Abdulbaset Sieda, membro del Cns. “Deve essere formato all’interno per esaminare i bisogni della popolazione. Deve essere formato sul campo e ha bisogno di una protezione aerea dagli attacchi del governo”.

Seif ha proposto di creare una nuova rappresentanza di 50 persone, incaricate di designare un esecutivo provvisorio. Il Cns ha modificato la sua struttura, ma c‘è chi sostiene sia solo un cambiamento di facciata per far tacere le critiche.

Maha Barada, euronews:

“Restano differenze sui tempi, le procedure e la natura del sostegno internazionale e altre questioni che saranno discusse giovedì nella riunione che dovrebbe mettere assieme l’opposizione e altri soggetti arabi e internazionali”.