ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Fiscal cliff: prima sfida per gli Usa


economia

Fiscal cliff: prima sfida per gli Usa

Quella del ‘baratro fiscale’ è la
prima sfida per il prossimo presidente, una vera emergenza che rischia di far sprofondare la debole economia americana in una nuova recessione e costare agli Stati Uniti: il secondo downgrade della storia. E’ il nodo del fiscal cliff: un aumento delle tasse e dei tagli alla spesa che si abbatterà sul 90% delle famiglie americane.
Un mix con un impatto da 600 miliardi di dollari
solo nel 2013. Misure rigide e stringenti, impopolari per i repubblicani e i democratici in Congresso, e varate per costringerli a un accordo, a un compromesso per evitare che entrino in vigore e cha facciano scivolare nei primi sei mesi del 2013 l’economia in recessione.

Una situazione sottolineata da Christine Lagarde che a Città del Messico dice che chiunque sarà eletto si troverà di fronte ad una situazione che è una sfida perché l’inizio del 2013 è solo fra due mesi

Il ‘fiscal cliff’ scattera’ fra la fine del dicembre 2012 el’inizio del gennaio 2013. Previsto nell’accordo sull’aumento del tetto del debito del 2011 per risanare i conti pubblici, e’ una misura che prevede lo scatto di tagli automatici alla spesa
e un aumento generalizzato delle tasse, con la scadenza degli sgravi dell’era Bush per i ricchi e la fine di quelli sui lavoratori.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

economia

Francia il piano anticrisi