ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Presidenziali Usa: come vota l'uragano Sandy?

Lettura in corso:

Presidenziali Usa: come vota l'uragano Sandy?

Dimensioni di testo Aa Aa

Sandy è repubblicano o democratico? Mentre la costa Est degli Stati uniti continua a leccarsi le ferite lasciate dall’uragano, alla vigilia delle elezioni presidenziali i commentatori si scatenano per capire se la situazione creata dal passaggio del ciclone favorirà il presidente uscente Barack Obama o lo sfidante Mitt Romney.

Quel che è certo è che la catastrofe ha fatto riscoprire agli americani certi valori:

“Non avevo mai visto un tale darsi da fare prima – dice una donna del Queens – vedere tanta solidarietà fra le persone è stata probabilmente la più incredibile e meravigliosa esperienza della mia vita”.

Sandy ha provocato almeno 110 morti in tutti gli Stati uniti, i danni sono enormi, in particolare fra lo stato di New York e quello del New Jersey. E, ovviamente, le infrastrutture elettorali ci sono andate di mezzo:

“In queste condizioni il voto passa davvero in secondo piano – dice un residente di Staten island – Non so quello che farò martedì. Il mio seggio è nella scuola dietro l’isolato, non so neanche se è agibile”.

Nella sola New York quasi 150mila persone saranno costrette ad andare a votare in un luogo diverso dal previsto. In queste condizioni nessuno si azzarda a fare previsioni sull’affluenza alle urne.