ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa 2012: Obama e Romney testa a testa negli Stati chiave

Lettura in corso:

Usa 2012: Obama e Romney testa a testa negli Stati chiave

Dimensioni di testo Aa Aa

Otto Stati in tre giorni. La campagna elettorale statunitense arriva alle battute finali e per i due candidati inizia un tour de force negli swing States, gli Stati in bilico.

Ohio, Colorado, Virgina e Florida sono i bersagli grossi indispensabili per la vittoria finale. Mitt Romney sceglie Colorado Springs per un duello a distanza su quella che è la parola d’ordine di entrambi i candidati: cambiamento. Lo slogan coniato da Obama nel 2008, a cui il candidato del GOP alla Casa Bianca contrappone ‘Real Change’:
“Dobbiamo cambiare rotta, perché se non lo facciamo potremmo cadere in una nuova recessione – ha detto Romney – La domanda di queste elezioni è: volete sempre la stessa cosa o volete un vero cambiamento?”

Nella sua tappa in Iowa, Obama, confortato dai sondaggi che lo vedono avanti di sei punti in Ohio e due in Florida e Virginia, replica allo sfidante e aggiunge: “c‘è ancora molto da fare”.

“Io so cos‘è il cambiamento, perché mi sono battuto per questo e l’ho ottenuto – ha risposto l’inquilino della Casa Bianca – Le mie cicatrici lo dimostrano. Voi, ragazzi, eravate con me. E dopo tutto quello che abbiamo passato insieme, non possiamo mollare ora”.

La macchina elettorale del presidente viaggia a pieno ritmo, ritmo di musica: in attesa del concerto di chiusura con Bruce Springsteen anche la cantante pop Katy Parry si schiera con il candidato democratico.