ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: crimini di guerra, l'Onu sospetta gli insorti per un filmato

Lettura in corso:

Siria: crimini di guerra, l'Onu sospetta gli insorti per un filmato

Dimensioni di testo Aa Aa

Crimini di guerra. Potrebbero essere definite così le esecuzioni di soldati dell’esercito siriano compiute dai ribelli e documentate in un filmato, secondo l’Alto Commissariato Onu per i Diritti Umani.
L’agenzia delle Nazioni Unite richiama le parti in causa al rispetto della legislazione umanitaria internazionale e punta il dito contro tutti, forze governative, gruppi a loro associati e insorti.

“Purtroppo questa potrebbe essere solo l’ultima di una serie di esecuzioni sommarie compiute dalle fazioni dell’opposizione come anche dalle forze governative e da gruppi a loro affiliati come gli Shabiha”, afferma Rupert Colville, portavoce dell’Alto Commissariato Onu per i diritti umani.

L’agenzia delle Nazioni Unite sta esaminando il video diffuso giovedì e sospetta che gli insorti abbiano colpito a morte una decina di soldati dell’esercito regolare, quando ormai questi si erano arresi ed erano incapaci di difendersi. Un crimine di guerra in base alla convenzione di Ginevra.

Finora l’Onu non ha potuto constatare sul campo le violazioni in Siria, visto che la commissione d’inchiesta, creata nell’agosto 2011 dal Consiglio diritti umani, non è stata autorizzata da Damasco a entrare nel Paese.