ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: tra Obama e Romney la tregua è finita

Lettura in corso:

USA: tra Obama e Romney la tregua è finita

Dimensioni di testo Aa Aa

Barack Obama rientra nell’agone delle presidenziali.

Dopo aver interrotto il suo tour elettorale per fronteggiare l’emergenza per il passaggio dell’uragano Sandy, il presidente ha ripreso i suoi comizi dal Wisconsin, presso lo scalo aeroportuale di Green Bay.

E il primo riferimento è stato allo spirito di unità di un Paese che deve tornare alla vita di tutti i giorni. “Non ci sono democratici o repubblicani nel mezzo di una tempesta”, ha dichiarato Obama, “I leader di entrambe le parti stanno lavorando per aggiustare ciò che è stato distrutto. I vicini si danno reciprocamente una mano per fronteggiare la tragedia, le comunità si mettono insieme per ricostruire. Lo spirito alla fine è: dobbiamo unirci in questa situazione”.

Un appello all’unità che è caduto nel vuoto sul fronte repubblicano. Per Mitt Romney, che in questi giorni aveva evitato di pronunciare nei suoi discorsi il nome di Obama, la tregua è finita.

Dalla Virginia, stato che nel 2008 ha votato l’attuale presidente ma che quest’anno potrebbe preferire il candidato repubblicano, Romney ha tratteggiato in maniera ridicola la politica di Obama:

“Purtroppo, ciò che si vede è una campagna che continua a diventare sempre più riduttiva, che si occupa di minime cose”, ha detto Romney, “Mi riferisco (riguardo alla polemica dei tagli alla tv pubblica proposti da Romney, ndr) alla sua preoccupazione di salvare il pupazzo televisivo ‘Big Bird’, o quando gioca stupidamente con il mio nome. Attaccando me non riporta la gente al lavoro”.