ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: Sandy, si contano i danni; riapre Wall Street

Lettura in corso:

USA: Sandy, si contano i danni; riapre Wall Street

Dimensioni di testo Aa Aa

 
Commercianti e imprenditori cercano di riavviare in fretta le loro attività, se non cancellate totalmente dal passaggio di Sandy. L’uragano è stato uno dei dieci più costosi della storia statunitense, con danni fino a 40 miliardi di euro.
 
Tra gli analisti, c‘è chi esclude però che il disastro produrrà una contrazione del prodotto interno lordo e sottolinea che la successiva ricostruzione sbloccherà investimenti pubblici e privati per circa 15 miliardi. Ma c‘è anche chi è meno ottimista.
 
“Penso che costituisca davvero una frenata per l’attività economica – afferma Nayantara Hensel, docente alla National Defence University – e può avere impatto su varie aree del mondo, oltre che su tutto il Paese. I primi dati che ci arrivano, che vanno dalla mancata produzione alle cancellazioni di voli, sono negativi. Poi, poco a poco, cominceremo a vedere la ricaduta positiva della ricostruzione sull’economia.”
 
Oggi era molto attesa la reazione di Wall Street. Tornata in funzione dopo due giorni di chiusura per il maltempo – una circostanza che non accadeva dal 1888 - la Borsa ha aperto in leggero rialzo.
A suonare la campanella, il sindaco di New York, Michael Bloomberg.