ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Donne e tabacco: smettere allunga la vita

Lettura in corso:

Donne e tabacco: smettere allunga la vita

Dimensioni di testo Aa Aa

Dieci anni di vita in più sono l’allettante prospettiva che attende le donne che smettono di fumare entro i 40 anni. Lo dice una ricerca condotta dai ricercatori dell’Università di Oxford, nel Regno Unito e pubblicata sulla rivista Lancet.

I rischi del fumo sono gli stessi per uomini e donne. Storicamente però gli uomini cominciano a fumare prima delle donne.
La maggior parte della prima generazione di donne con l’abitudine di fumare per tutta la vita è nata negli anni ’40, ragione per cui l’impatto del tabacco sulla durata di vita non era stato finora completamente misurabile.

SARAH WOOLNOUGH, ricercatrice: “Se le donne fumano come gli uomini moriranno come gli uomini, ma se siamo in grado di incoraggiare le donne a smettere – tutti i fumatori a smettere – questo farà diminuire e i danni che il tabacco provoca sull’intera società. E se riusciamo a fare in modo che non comincino affatto è ancora meglio”.

I dati riportati dalla ricerca mostrano che smettere di fumare prima dei 40 anni riduce il rischio di morte precoce del 90 per cento. Fermarsi prima dei 30 anni lo riduce addirittura fino al 97 per cento.

Questo non significa assolutamente che sia consigliabile fumare fino alla mezza età e poi smettere. Ma che i rischi aumentano se si prosegue dopo i 40 anni.

La situazione con cui si confronta oggi il Regno Unito non è che il risultato di quanto accaduto a partire dagli Anni ’60, quando più del 40 per cento delle donne fumava, quando la sigaretta era considerata di moda.

Il nome della ricerca “Million Women” deriva dall’enorme numero di donne arruolate: 1milione e 300 mila, dai 50 ai 65 anni d’età, coinvolte tra il 1996 e il 2001, che si erano sottoposte allo screening per il cancro della mammella. Lo studio ha anche rilevato che i fumatori sono tre volte più esposti ai decessi per cancro ai polmoni, malattie polmonari croniche, cardiache o ictus.