ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cinema: l'universo olistico de "L'Atlante delle Nuvole"

Lettura in corso:

Cinema: l'universo olistico de "L'Atlante delle Nuvole"

Dimensioni di testo Aa Aa

“Le anime attraversano le età come le nuvole i cieli”. E’ questa una delle frasi piu’ celebri del libro del romanziere irlandese David Mitchell “L’atlante delle Nuvole”, pubblicato nel 2004 ed ora adattato per il cinema con un cast d’eccezione, protagonisti Tom Hanks e Halle Berry.

E’ l’intreccio delle storie di sei personaggi ambientate in luoghi e tempi diversi. Tutte ruotano attorno ad un omicida che diventa salvatore dell’umanità.

Temi ricorrenti del film, così come del romanzo, la reincarnazione e il destino, una
riflessione sul senso dell’esistenza.

Tom Hanks: “Si parla del modo in cui le nostre azioni si ripercuotono attraverso l’eternità. Se le vostre azioni sono crudeli questo avré delle conseguenze sui tempi a venire… Allo stesso modo si diffonderanno effetti positivi se fate del bene, con decisioni ispirate a un sentimento d’amore “.

Halle Berry: “L’ho sempre pensata cosi’, veniamo tutti dallo tesso posto e credo veramente che uno dei messaggi del nostro film è che siamo tutti connessi dalla nascita alla tomba.. tutti legati .. sarebbe una buona idea accettarlo “.

Grazie alle magie del trucco Halle Berry e Tom Hanks e tutti gli altri interpreti vestono i panni di personaggi sempre diversi in ogni storia.

L’attrice Susan Sarandon per esempio è un personaggio maschile.

Susan Sarandon:“Mi ha cosi’ disorientato vedermi nei panni di un uomo, ero completamente irriconoscibile. Nessuno sapeva che ero io, solo il mio cane mi ha riconosciuta”.

“L’atlante delle nuvole”, film tedescoamericano di Andy et Lana Wachowski et Tom Tykwer è costato piu’ di 100 milioni di dollari.

Il film è appena uscito negli Stati Uniti. Sarà sugli schermi italiani dal 13 gennaio.