ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ubs licenzia 10mila persone e ridimensiona il trading

Lettura in corso:

Ubs licenzia 10mila persone e ridimensiona il trading

Dimensioni di testo Aa Aa

La scure di Ubs ci sarà. Dopo le indiscrezioni, la prima banca svizzera ha annunciato l’eliminazione entro il 2015 di circa 10mila posti di lavoro su un totale di 63.500 dipendenti, nell’ambito della ristrutturazione della divisione banca d’affari. Si tratta di una delle maggiori operazioni di riduzione del personale dall’implosione di Lehman Brothers nel 2008.

L’istituto di Zurigo prevede di risparmiare 4,4 miliardi di euro in tre anni e di eliminare gran parte del business del trading. Inoltre, si rifocalizzerà sul private banking e sull’investment bank.

“Siamo solo all’inizio – dice il capo della strategia di Hfs Research Ralph Silva – . Tutte le maggiori banche dovranno ridurre gli organici nei prossimi 5 anni. Mi dispiace per chi perderà il posto, perché è difficile oggi trovare un lavoro”.

Ubs ha anche annunciato i conti del terzo trimestre, chiuso con una perdita di 1,7 miliardi di euro, un risultato penalizzato anche dagli oneri di ristrutturazione.