ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa: Sandy irrompe su New York e sulle presidenziali

Lettura in corso:

Usa: Sandy irrompe su New York e sulle presidenziali

Dimensioni di testo Aa Aa

L’uragano Sandy irrompe in queste ore in Virginia dove al momento non ha provocato danni, a parte qualche allagamento. Dalle 13 locali, le 18 italiane, colpirà Delaware, New Jersey e lo Stato di New York. Sandy cambia anche i programmi del presidente Obama che ha cancellato alcuni comizi in Ohio per sorvegliare personalmente dalla casa Bianca l’evolversi della situazione.

“È un uragano imponente e pericoloso. Il messaggio che voglio mandare a tutte le persone – ha detto Barack Obama – che si muovono verso nord lungo la costa atlantica è di prenderlo molto sul serio”.

Imponenti le misure di sicurezza approntate in tutta la costa orientale degli Stati Uniti. Uffici federali, scuole, banche chiuse. Fermi treni, bus e metropolitane, cancellati più di settemila voli.

“Sono abbastanza lontano dalla costa, non dovrei aver problemi- dice un residente- detesto il vento ma che ci posso fare?”

Sono sette gli Stati esposti alla furia di Sandy. Gli evacuati sono centinaia di migliaia, 375 mila solo a New York. Chiuse le caffetterie Starbucks, i grandi magazzini Macy’s e Bloomingdale’s. Si spegne Broadway. La città che non dorme mai oggi è ferma e spettrale.

“E’ ridicolo, a New York puoi incontrare il mondo- dice una cittadina- ed oggi non puoi vedere nessuno”.

Anche Wall Street è chiusa per Sandy, per la prima volta dall’11 settembre e per la prima volta in 27 anni per condizioni climatiche avverse. Borsa e mercati azionari potrebbero restare chiusi anche domani. La temuta tempesta soprannominata Monsterstorm, che ha fatto oltre 60 vittime nei Caraibi, potrebbe essere la più imponente mai verificatasi finora.