ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: Osce boccia elezioni, passo indietro per democrazia

Lettura in corso:

Ucraina: Osce boccia elezioni, passo indietro per democrazia

Dimensioni di testo Aa Aa

Un regresso della democrazia, minata da abuso di potere e ruolo smisurato del denaro. L’Osce boccia lo svolgimento delle elezioni in Ucraina, definendole un passo indietro rispetto ai progressi registrati alle elezioni del 2010.

Il capo della delegazione dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa parla di oligarchizzazione del processo elettorale. “E’ chiaramente un passo indietro e a questo aggiungo che oggi l’Ucraina è nella stessa situazione vissuta negli ultimi anni del regime di Kuchma”, sostiene Andreas Gross. “E’ negativo anche perché alcune persone si sono sentite escluse, isolate dalla politica, e devono pensare a come riacquistare il loro ruolo di cittadini nella democrazia”.

“Ci piacerebbe incontrare il governo per discutere e raccogliere suggerimenti e raccomandazioni se ne hanno voglia”, dice Audrey Glover, capo della commissione Osce/Odihr. “Esistono delle leggi e potrebbero attuarle”.

L’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa denuncia un abuso di risorse statali da parte del partito di governo, la mancanza di trasparenza in campagna elettorale e la condizione di detenuta della leader dell’opposizione Tymoshenko che per questo non ha potuto candidarsi.