ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: laici in piazza nel giorno della Repubblica, scontri con polizia

Lettura in corso:

Turchia: laici in piazza nel giorno della Repubblica, scontri con polizia

Dimensioni di testo Aa Aa

La Turchia laica sfida il divieto di marciare nel giorno della Repubblica, che festeggia l’ottantanovesimo anniversario.

Ad Ankara ci sono stati scontri tra polizia e manifestanti durante un corteo organizzato da quaranta movimenti secolari con l’appoggio del principale partito d’opposizione, il partito repubblicano del popolo, a piazza Ulus, sede del primo parlamento turco.

La polizia – 5000 gli agenti dispiegati – ha usato lacrimogeni e idranti per respingere i manifestanti, cui era stato vietato di marciare per motivi di sicurezza. Proibito l’ingresso in città a oltre cento autobus carichi di manifestanti in arrivo da altre zone del Paese.

I dimostranti volevano raggiungere il mausoleo di Ataturk dove si svolgevano le commemorazioni ufficiali. Limitando il diritto a celebrare la festa nazionale, l’AKP vuole cancellare i valori della Repubblica, sostengono movimenti della società civile e l’opposizione laica.

Questi considerano il partito di governo d’inspirazione islamica una minaccia per la Turchia laica fondata da Ataturk nel 1923 sulle ceneri dell’Impero Ottomano e lo accusano di voler reislamizzare il Paese.