ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: autobomba a Damasco. Brahimi a Mosca: "E' guerra civile"

Lettura in corso:

Siria: autobomba a Damasco. Brahimi a Mosca: "E' guerra civile"

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’autobomba è esplosa stamani nel popoloso sobborgo di Jaramana a sud di Damasco, sventrando un intero palazzo.
Un bilancio ancora provvisorio parla di dieci vittime, tra cui alcuni bambini.

L’attentato – non è la prima autobomba a Jaramana – accade nel giorno della delicata missione diplomatica dell’inviato dell’Onu e della Lega Araba Lakhdar Brahimi a Mosca. In una conferenza stampa congiunta con il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov ha detto che la crisi in Siria è estremamente pericolosa e sta peggiorando.

“Finora ho chiamato quello che sta succedendo in Siria guerra civile. Una delle pochissime cose su cui entrambe le parti sono d’accordo è che non è una guerra civile. Ma ho visto una donna su un canale televisivo dire che ha un figlio nell’esercito regolare e l’altro tra le fila di quello siriano libero. E se non è questa guerra civile, cos’altro ? “

Nelle strade di Aleppo intanto si sta aspramente combattendo. Esercito governativo e ribelli non hanno rispettato la tregua su cui Brahimi si era speso nei giorni precedenti la sua missione. Attacchi di mortaio, esplosioni e raffiche di artiglieria si susseguono mentre i cacciabombardieri dell’aviazione siriana dal cielo compiono i più violenti raid finora registrati.