ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cina: proteste ambientaliste contro l'ampliamento della Sinopec

Lettura in corso:

Cina: proteste ambientaliste contro l'ampliamento della Sinopec

Dimensioni di testo Aa Aa

Centinaia di dimostranti hanno manifestato a Ningbo, nella provincia cinese dello Zhejiang, dopo l’annuncio di nuovi piani di sviluppo dell’impianto petrolchimico Sinopec. Forze dell’ordine in assetto di sommossa hanno tentato di contenere la protesta. La raffineria è la più grande della Cina e sarà oggetto di un ulteriore investimento pari a circa 6 miliardi di euro.

Secondo i manifestanti le autorità starebbero nascondendo importanti informazioni sull’inquinamento che la Sinopec produrrà al termine dei lavori di ampliamento.

Le istituzioni cittadine hanno comunicato che non torneranno indietro sulla decisione perché “rispetta i parametri di valutazione ambientale”.

“Informazioni dettagliate saranno presto rese note” si legge in un comunicato del governo distrettuale. “A quel punto verrà ascoltata l’opinione pubblica”.

La gente di Ningbo, però non è convinta della sincerità dei pubblici annunci. Soprattutto rimane preoccupata per le emissioni di paraxilene dell’impianto, una sostanza molto inquinante utilizzata nella produzione di vernici e plastica.