ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sentenza Mediaset: Berlusconi "obbligato a restare in campo"

Lettura in corso:

Sentenza Mediaset: Berlusconi "obbligato a restare in campo"

Dimensioni di testo Aa Aa

Silvio Berlusconi è stato “l’ideatore di una sistematica evasione fiscale di portata eccezionale”. Questa la sentenza che condanna il tre volte Presidente del Consiglio italiano a 4 anni per la vicenda dei diritti tv Mediaset.

“Una condanna politica”, secondo il Cavaliere che si prepara all’appello e ribatte: “mi sento obbligato a restare in campo per rifomare il pianeta giustizia”. “Nessuna barbarie” replica l’associazione nazionale magistrati.

L’indulto condona 3 anni di reclusione, ma non cancella l’interdizione che lo farebbe decadere dal seggio parlamentare. Mancano ancora due gradi di giudizio, con la prescrizione in arrivo a luglio 2014.

“Farà ricorso in appello, credo – dice Emanuela, un’abitante di Roma – è andata sempre così e lui ha sempre avuto ragione. Penso ci sia una campagna di persecuzione contro di lui”.

“È la prima volta che possiamo dire che la legge è uguale per tutti – è il parere di Claudio, un cittadino di Roma – anche di fronte ai potenti. Vorrei che fosse sempre così”.

Ma i guai giudiziari del Cavaliere non finiscono qui. Il caso Ruby, che lo vede accusato di concussione e prostituzione minorile, potrebbe chiudersi in primo grado entro l’anno e sancire la sua definitiva uscita di scena dalla vita politica.