ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

'No al petrolchimico': protesta ambientalista in Cina

Lettura in corso:

'No al petrolchimico': protesta ambientalista in Cina

Dimensioni di testo Aa Aa

In Cina arriva l’ora delle proteste ambientaliste. Siamo a Ningbo, provincia dello Zhejiang, sede della raffineria della Sinopec, il più grande stabilimento petrolchimico del Paese.

Migliaia di persone sono scese in piazza per dire no all’ampliamento dell’impianto su cui il governo di Pechino ha già investito una cifra equivalente a sei miliardi di euro.

Un progetto che – dicono gli abitanti – causerà l’aumento incontrollato delle emissioni di paraxilene, sostanza inquinate che provoca danni al sistema nervoso centrale.

La protesta andava avanti da una settimana, ma questo sabato, la polizia ha deciso di disperdere la manifestazione con decine di fermi.

Un cambio di atteggiamento dovuto all’avvicinarsi del congresso del partito comunista, in programma l’8 novembre.

La piazza si è via via svuotata, ma la protesta prosegue – non senza qualche problema di accesso – sui social network.