ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Raggiunta dalla famiglia la giovane attivista pakistana Malala

Lettura in corso:

Raggiunta dalla famiglia la giovane attivista pakistana Malala

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha potuto rivedere la famiglia Malala, la giovane pakistana che si è ribellata ai talebani. Madre, padre e i fratelli di 8 e 12 anni l’hanno raggiunta nell’ospedale di Birmingham dov‘è ricoverata da una decina di giorni.

Grazie a un’equipe di medici specializzati nel trattamento dei soldati britannici in Afghanistan, la sua salute migliora di giorno in giorno.

Suo padre ha raccontato le prime preoccupazioni di Malala: “Ha chiesto a sua madre come stavano le altre due ragazze, Shazia e Kainat. E poi quando abbiamo parlato al telefono mi ha detto di portarle i libri, perché vuole preparare gli esami”.

Per il genitore l’accaduto rappresenta “una svolta” per il Paese.
La ragazza è stata colpita alla testa il 9 ottobre in un attacco rivendicato dai talebani. La quindicenne è una convinta attivista per i diritti umani e si batte per l’istruzione negata alle donne.