ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Siria la tregua è già finita, "almeno 30 morti"

Lettura in corso:

In Siria la tregua è già finita, "almeno 30 morti"

Dimensioni di testo Aa Aa

Il cessate il fuoco di quattro giorni, promosso in Siria dall’inviato di Onu e Lega araba Lakdar Brahimi, è durato lo spazio di poche ore.

Alle prime luci del giorno, il primo della Festa del Sacrificio, i colpi di mortaio e di artiglieria leggera già tornavano a mietere vittime: una trentina, secondo gli attivisti dei comitati di coordinamento locali.

L’osservatorio siriano per i diritti umani riporta che i ribelli avrebbero tentato di attaccare una base dell’esercito a Damasco, trovando l’immediata reazione delle forze di sicurezza. Gli insorti, che si erano detti disponibili a rispettare la tregua, denunciano esplosioni e spari di artiglieria a Homs, Hama e nei sobborghi di Damasco.

Nelle prime ore di questo nuovo venerdì di protesta molti i cortei anti-regime in tutto il Paese, mentre Bashar al Assad riappariva in pubblico in una moschea di Damasco.

Nel momento in cui l’imam sheikh Walid Abdel Haq chiedeva ai siriani di cessare di combattersi, l’esercito governativo violava la tregua.