ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Stop ai vaccini Novartis In Italia e Svizzera, divieto cautelativo dalle istituzioni sanitarie

Lettura in corso:

Stop ai vaccini Novartis In Italia e Svizzera, divieto cautelativo dalle istituzioni sanitarie

Dimensioni di testo Aa Aa

Stop in Italia e Svizzera a scopo cautelativo di alcuni vaccini antinfluenzali Novartis. Un problema nell’aggregazione delle proteine potrebbe, come temono le istituzioni sanitarie, causare effetti indesiderati.

3 milioni le dosi contrattate con la Novartis per l’Italia, ieri ne sono state bloccate 500mila già distribute in Asl e Farmacie.

“Il rischio potenziale è che ci sia – spiega Anne Claire Siegrist, come abbiamo già visto negli anni passati, una reazione infiammatoria leggermente più alta nelle ore successive alla vaccinazione.
Non c‘è nessun problema per i pazienti precedentemente vaccinati. Ma a scopo precauzionale, è preferibile che medici aspettino due o tre giorni.”

In Italia, il Ministero della Salute e l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) hanno deciso di sospendere momentaneamente l’utilizzo di questi vaccini influenzali. La Svizzera vuole esaminare la questione con le autorità italiane.

La Novartis si difende rivendicando la correttezza del suo operato. “Non appena il problema è stato identificato interamente,- dicono in una nota -, il lotto in questione è stato messo in quarantena.”