ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Plug-in per ridurre i consumi di energia dei data center

Lettura in corso:

Plug-in per ridurre i consumi di energia dei data center

Dimensioni di testo Aa Aa

“Il nostro obiettivo è migliorare l’efficienza energetica dei data center. Abbiamo sviluppato una soluzione tecnica capace di ridurre tra il 20 e il 50 per cento dei consumi.” È quanto assicura Maria Pérez Ortega, ricercatrice spagnola di GFI Infomàtica e coordinatrice del progetto europeo Fit4Green.

Tagliare i consumi energetici nei data center è una nuova priorità nel mondo IT.

Server giganteschi come quelli della Wind in Italia sono la spina dorsale delle nostre attività digitali e risucchiano molta energia.

Un team di ricercatori europei, provenienti da aziende di vari Paesi, ha sviluppato un modo per razionalizzarne l’utilizzo.

“L’idea è piuttosto semplice – racconta Maria Pérez Ortega -. Abbiamo pensato: ci sono questi server che lavorano al 50 o al 75 per cento, rimangono tutti accesi, usano un sacco di energia e tutti hanno bisogno di raffreddamento. Se trasferiamo il lavoro da un server all’altro in modo che funzionino al 100 per cento, possiamo spegnerne qualcuno.”

Sembra semplice, ma sviluppare un software che possa integrarsi con sistemi per la gestione dell’energia preesistenti non è stata una passeggiata.

“Sono state svolte tre fasi di sperimentazione – spiega Marco Di Girolamo, dell’Innovation Center di
HP Italy -, in test bed reali che hanno ricoperto tre tipi diversi di data center, un data center tradizionale, un data center che offre servizi di cloud computing e un data center per il calcolo scientifico.”
“Con i nostri esperimenti noi siamo riusciti a dimostrare che concentrare il lavoro su meno macchine, riuscendo a spegnerne alcune, può essere fatto senza compromettere la qualità del servizio che il data center offre ai suoi utilizzatori e ai suoi clienti.”

Un altro obiettivo tecnico non facile è stato assicurare che il plug in, che è gratuito, fosse compatibile con tutti i tipi di data center.

“Le soluzioni commerciali – precisa Pérez Ortega – si possono utilizzare solo abbinate al loro hardware. Il nostro è un plug-in che è capace di funzionare in qualunque ambiente, con qualsiasi hardware e indipendentemente dalla piattaforma che si ha nel proprio data center.”

http://www.fit4green.eu/

http://www.all4green-project.eu/