ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Beirut, giovani attivisti in marcia per la pace

Lettura in corso:

Beirut, giovani attivisti in marcia per la pace

Dimensioni di testo Aa Aa

Decine di giovani attivisti libanesi hanno sfilato a Beirut in una Marcia Bianca per la pace.

Meno di una settimana fa un’autobomba ha provocato otto morti, tra cui il capo dell’Intelligence Wissam al Hassan. Oggi nella capitale appaiono bandiere e cartelli con slogan di pace, in risposta a quell’esplosione e alle violenze che sono seguite.

“Vogliamo la pace – spiega la cantante pop libanese Carol Sakr – Dobbiamo parlare, troviamo un altro linguaggio. Evidentemente quello delle armi non ha funzionato.”

Lunedi scorso durante le esequie del generale Hassan, si sono verificati nuovi scontri e proteste.

L’opposizione ha accusato Damasco dell’omicidio e il governo di essere filo-siriano.

Le tensioni nel Paese, profondamente diviso, appaiono come una miccia accesa.

Il governo libanese ha chiesto l’intervento della polizia federale americana. Una squadra d’investigatori dell’FBI, in queste ore, tenta di far luce sulla morte del generale, bestia nera di Damasco.