ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Percorso ricco di novità per il centesimo Tour de France

Lettura in corso:

Percorso ricco di novità per il centesimo Tour de France

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Tour de France numero 100 vuole essere l’edizione della rinascita, che scaccia il fantasma dello scandalo Armstrong. In presenza degli ultimi vincitori della Grande Boucle, Contador, Andy Schleck, Evans e Wiggins e degli iridati Cavendish e Gilbert, è stato presentato il percorso 2013 che include diverse novità.

A partire dalla tappa iniziale: per la prima volta il Tour prende il via in Corsica, e precisamente da Porto Vecchio, sabato 29 giugno.

Dopo 212 chilometri, arrivo a Bastia, poi due giorni ancora in Corsica, prima della cronometro a squadre a Nizza di 25 km e le tappe sulla costa mediterranea.

I ciclisti poi si sposteranno ad Albi, per affrontare due giornate nei Pirenei. La seconda settimana, trasferta in Bretagna, con la cronometro di Mont Saint Michel.

Poi sarà la volta di Tours e in seguito direzione sud, passando per Lione, fino al Mont Ventoux che i corridori affronteranno nel giorno della festa nazionale, il 14 luglio, quando si correrà la frazione più lunga, con ventuno chilometri e mezzo di salita al 7,5%.

Nella terza settimana si entra nel vivo con le frazioni più dure, i partecipanti – ed è una prima – saliranno per due volte sulle Alpi d’Huez. Un tour per scalatori.

“Appare difficile. Senza prologo, meno cronosquadre, credo che sarà un tour duro”, sostiene Bradley Wiggins. “Ma il tour non è mai facile. C‘è sempre qualcuno che sfida un altro. Questo sarà interessante”.

“Credo sia un tour equilibrato, che vedrà una gara aperta fino alla fine”, dice Alberto Contador. “Sarà una corsa spettacolare e in fondo è quello che vogliono tutti”.

3360 chilometri in totale per il tour 2013 che avrà come partenza dell’ultima giornata, il 21 luglio, la reggia di Versailles ed epilogo, come da tradizione, gli Champs Elysées, ma, per la prima volta, di notte.

Letour.fr