ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgio, Ford: chiude stabilimento a Genk, 10mila posti di lavoro persi

Lettura in corso:

Belgio, Ford: chiude stabilimento a Genk, 10mila posti di lavoro persi

Dimensioni di testo Aa Aa

La crisi del mercato dell’automobile colpisce anche il Belgio, Ford ha deciso di chiudere lo stabilimento di Genk.

La notizia è stata diffusa dai sindacati dopo l’inizio del consiglio di amministrazione straordinario nella fabbrica.

Ancora incerta la data di chiusura, ipotizzata tra il 2013 e il 2014. In centinaia si sono riuniti davanti ai cancelli del sito fin dalle prime ore del mattino.

“Spero che i responsabili di tutto questo riescano a dormire bene questa notte – dice Elbashir Zidan, un operaio. Con tante famiglie messe sulla strada. Come faranno i loro figli ad andare a scuola, come potranno studiare? Questa è una buona domada.”

“È terribile quello che ci sta succedendo, gli fa eco Corrado De Quinzo, un altro lavoratore. Io sono giovane e voglio ancora avere un futuro. Ma sarà difficile con diecimila posti di lavoro persi.”

Attualmente gli operai sono in cassa integrazione. Sono 4300 i dipendenti che perderebbero il lavoro, una cifra che arriva a oltre 10mila se si considerano i posti di lavoro dell’indotto.

Il vertiginoso calo di immatricolazioni di auto, ha costretto Ford a ridurre la produzione. Previsto per oggi un incontro tra il premier Elio Di Rupo ed i responsabili della casa automobilistica.