ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: incendi nelle scuole, modus operandi del PKK

Lettura in corso:

Turchia: incendi nelle scuole, modus operandi del PKK

Dimensioni di testo Aa Aa

Una scuola incendiata nella provincia di Van, in Turchia, nella regione curda, poi altre due nelle ultime ore, per un totale di oltre una ventina di istituti ridotti in cenere nel giro di qualche settimana: sarebbero i ribelli del PKK a dar fuoco alle scuole nella regione, per contestare la colonizzazione culturale turca, anche se le lezioni si effettuano anche in lingua curda e gli insegnanti sono in gran parte curdi.

Il PKK vi vede comunque le insegne dello Stato, come per la scuola Ataturk incendiata qualche giorno fa ad Hakkari.

L’attentato di Van colpisce in modo particolare perché si tratta di una città distrutta dal terremoto dello scorso anno, dove la scuola era stata ricostruita con fondi dell’Unicef.

Mercoledì scorso, erano stati anche rapiti sei insegnanti elementari, rilasciati un’ora dopo anche in seguito ai pressanti appelli degli abitanti del villaggio.

All’ordine del giorno anche gli scontri armati tra militanti del PKK ed esercito turco: nove i morti nella notte tra venerdì e sabato. Le sparatorie si sono moltiplicate dall’estate scorsa, probabilmente anche per effetto della crisi siriana al di là della frontiera.