ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: dieci anni fa, l'assedio al teatro Dubrovka

Lettura in corso:

Russia: dieci anni fa, l'assedio al teatro Dubrovka

Dimensioni di testo Aa Aa

Dieci anni fa, un gruppo di separatisti ceceni prese in ostaggio oltre novecento persone in un teatro moscovita. Un assedio che durò tre giorni, con le telecamere del mondo intero puntate sul teatro Dubrovka e l’imbarazzo delle autorità, soprattutto dopo la sanguinosa conclusione. Le forze speciali intervenirono dopo aver diffuso un gas dagli ingredienti ancora ignoti: furono 130 alla fine i morti, oltre ai terroristi, una quarantina.

Per un membro delle teste di cuoio che intervenirono, non c’era altro da fare: “Era l’unico modo, all’epoca, per salvare almeno qualcuno”, spiega.

Per ricordare la carneficina è stato eretto un memoriale, dove le famiglie delle vittime e gli ex ostaggi si riuniranno venerdì. Alcune delle famiglie hanno rifiutato risarcimenti da quarantamila euro: vogliono la riapertura del processo, vogliono la verità su quel gas e sui suoi effetti, anche su coloro che sopravvissero ma ebbero malattie mentali in seguito.