ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rapporto corruzione: Italia ai livelli del Ghana

Lettura in corso:

Rapporto corruzione: Italia ai livelli del Ghana

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Italia come il Ghana. Il “tormentone” del Bel Paese come luogo principe della corruzione torna, regolarmente, alla ribalta.

Il governo Monti insiste sulla situazione italiana con la pubblicazione del rapporto della Commissione sulla Prevenzione del Fenomeno Corruttivo che cita anche le conclusioni di Trasparency International che posiziona l’Italia al sessantanovesimo posto.

“E’ un po’ come si è creato per la lotta all’evasione fiscale” ha detto il Ministro della Pubblica Amministrazione Filippo Patroni Griffi. “Ci vuole la consapevolezza di tutti che la cultura della legalità, anche in questo settore, serve a tutti per vivere meglio e per avere maggiore sviluppo e maggiore competitività”.

“E questo sicuramente farà crescere sempre di più questa cultura che deve diventare un patrimonio del nostro Paese, proprio deve entrare nella vita e nella coscienza di ognuno dei cittadini” ha detto il Ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri.

Secondo il rapporto, che esce quando le dimissioni del governatore del Lazio Renata Polverini per gli scandali di corruzione sono ancora fresche, nel biennio 2010-2011 il primato della corruzione spetta, secondo i cittadini, proprio alla politica.