ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crollo Psoe, exploit indipendentisti baschi, tiene Pp in Galicia

Lettura in corso:

Crollo Psoe, exploit indipendentisti baschi, tiene Pp in Galicia

Dimensioni di testo Aa Aa

Il nazionalismo basco in stato di grazia. Le elezioni regionali in Spagna hanno regalato un risultato d’eccezione al partito nazionalista conservatore di Inigo Urkullu, leader del Pnv, maggior partito che avrà 27 seggi in Parlamento. Anche se l’exploit è quello degli indipendentisti di EH Bildu che con 21 seggi sono secondi davanti a socialisti e popolari.

“Oggi come ieri e come domani siamo immersi nella crisi economica e nella disoccupazione, l’aumento della povertà, i problemi finanziari delle amministrazioni. Oggi come ieri e come domani siamo difronte all’ineludibile sfida per la costruzione della pace definitiva e per la ricostruzione della convivenza nel Paese Basco” ha detto Urkullu.

Il voto in Galicia è quello che ha permesso al Premier iberico Mariano Rajoy di salvare la faccia dei popolari nella sua regione natale, dove questa elezione rischiava di essere la sanzione assoluta contro le misure di austerità del governo nazionale. Invece i popolari hanno conservato la maggioranza.

“Non è abituale che in una crisi di governo, in una crisi come questa, un governo riceva tanto appoggio. Non è abituale che in tempo di crisi un governo riceva un appoggio come quello che abbiamo ottenuto in questa giornata” ha detto il leader del Pp Alberto Nunez Feijoo.

In entrambe le comunità autonome il denominatore comune è comunque la perdita di terreno dei socialisti dello Psoe, che si traduce in un balzo in avanti di indipendentisti e destra conservatrice.