ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

www.parlamento ombra: l'opposizione russa a caccia di clic

Lettura in corso:

www.parlamento ombra: l'opposizione russa a caccia di clic

Dimensioni di testo Aa Aa

Il computer come strumento di democrazia: l’opposizione russa al voto virtuale per ritagliarsi spazi di espressione, che ritiene soffocati dalla politica del presidente Putin.

L’elezione di un parlamento ombra che raccolga elementi della galassia dissidente, il dichiarato scopo dell’iniziativa.

“Nel nostro paese non ci sono elezioni regolari – dice il leader dell’opposizione Sergei Udaltsov -. Se nonostante le proteste di migliaia di persone il governo si ostina a non ascoltare la piazza, sta ai cittadini autorganizzarsi, indipendentemente dai ladri e dai truffatori di Stato”.

Seggi sono stati allestiti nel centro di Mosca, per aprire questa due giorni di voto anche a chi non disponga di internet.

Già nella mattinata di sabato, gli organizzatori denunciavano tuttavia un attacco informatico al sito dell’iniziativa.

211 i rappresentanti di politica e società civile che, nelle stesse ore di nuove manifestazioni, si contendono i “clic” degli appena 166.000 internauti registrati. Per stabilire un “link” indispensabile, dicono i candidati, con una piazza orfana di una vera leadership.